LogoASDCalisioCalcio2davettoriale
cassarurale

facebook
linkedin
youtube
DSC_9200.JPG
NEWS SQUADRE GIOVANILI

facebook
youtube
Torna a Squadre Giovanili
email
31/05/2019, 22:47



26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009
26/05/2019-Torneo-di-Varna-Pulcini-2009


 




Turchi per un giorno - Varna 26 maggio 2019

E’ una domenica di maggio, con un tempo inclemente, avaro nel donarci la primavera tanto attesa. Ma nemmeno le condizioni meteo ci privano del desiderio di partecipare con i Pulcini della scuola Calcio Calisio alla sesta edizione del torneo "Trofeo Sport Wirt Champions Day", kermesse riservata ai ragazzini Under 8 con la licenza di indossare per l’occasione le maglie di prestigiose società calcistiche europee Paris Saint Germain, Juventus, Roma, Napoli, Bayern Monaco, Chelsea, Manchester United, Spartak Moska, Basilea, Feyenoord, Real Madrid, Barcellona, Liverpool, Porto e altre ancora. In gara, su quattro rettangoli di gioco ben distribuiti e realizzati nei due campi esistenti, con l’organizzazione impeccabile della Società sportiva di Varna e Novacella, si sono confrontati, in un evento eccezionale, tanti giovanissimi giocatori, con una bella soddisfazione per le 32 società presenti, provenienti dall’Alto Adige, dal Trentino e dall’Austria.
La squadra del Calcio Calisio indossa la maglia della più importante squadra turca, il Galatasaray, conosciuta ovunque per i suoi inconfondibili colori arancio e giallo e per il mitico Mister Fatith Terim.
I nostri piccoli giocatori affrontano con grinta, come in una vera Champions League, squadre importanti come il FC Porto (ovvero i giovanissimi del Südtirol), il FC Schalke 04 (la squadra del Latzfons Verdings), la Lokomotive Moskau (ovvero la squadra del Plose ) e riescono a superare il girone per continuare il campionato in Champions League, piazzandosi noni su 32 squadre partecipanti. Un vero successo!
Ma non finisce qui perché la particolarità di questo torneo è la possibilità di partecipare ad un contestuale concorso che premia la squadra con la maglietta più bella e più originale, costruita artigianalmente dai genitori che devono rispettare il più possibile colori e loghi della squadra abbinata. Dalla fantasia delle mamme, dei papà e delle nonne sono uscite magliette di grande eleganza che rispettano l’idea originale di riprodurre la geografia del quartiere Galata di Instanbul. Colore bianco, ad indicare la purezza della città di Instanbul, divisa a metà da una larga striscia arancione che rappresenta lo stretto del Bosforo, che divide la zona asiatica della metropoli da quella europea dove risiede la sede del club ottomano. La riga, inoltre, è separata da una singolare saetta che, per l’appunto, divide in due lo stretto. 
Accanto a magliette personalizzate con numero e nome dei giocatori, non poteva mancare un tifo degno di questo nome: eccoci allora turchi per un giorno, con un abbigliamento in costume davvero unico e rispettoso delle loro tradizioni. E se è vero che il calcio affascina e contribuisce alla coesione sociale coinvolgendo le comunità, ne abbiamo avuto dimostrazione in questa occasione. La ricerca di costumi turchi infatti, ci ha portato a scoprire l’esistenza a Moena del  "Grop de Turchìa", una associazione nata per salvaguardare, promuovere, sviluppare tradizioni e iniziative del Rione Turchìa di Moena, rione che affonda le sue radici nel lontano 1663 quando un soldato turco, dopo la sconfitta patita sotto le mura di Vienna, cercava di guadagnare il passo San Pellegrino per tornare in patria. Esausto dalla fatica della lunga marcia sostenuta, si fermò nel rione Ischiacia dove fu soccorso e rifocillato. Il fatto ovviamente fece scalpore e da quel giorno quel gruppo di case fu chiamato Turchia e i suoi abitanti turchi. Il rione presenta tuttora insegne e simboli della lontana Turchia tra cui la "fontana del turco" con una grande testa di fattezze arabe e decorazioni con mezzaluna e stella.
Grazie alla disponibilità del Grop de Turchia abbiamo potuto indossare dei costumi bellissimi, vestire il Mister con abito e turbante da Sultano, gli adulti da cavalieri o guardie, le signore con coloratissimi kaftani e copricapo di perline.  E’ stata anche questa una bellissima esperienza di condivisione. 
Tutto questo per farci chiudere in bellezza e dirvi che il Galatasary ha vinto il primo premio del concorso, quello più ambito dai piccoli giocatori, senza nulla togliere alla coppa con le grandi orecchie, un premio che in autunno li porterà con i loro bravissimi Mister ad assistere ad una partita della FC Bayern a Monaco.
L’esultanza, lo scoppio di gioia e di felicità dei nostri giocatori ci dicono che vale davvero la pena di impegnarsi, perché uno sport come questo, con una società sensibile, dal grande cuore grigio-rosso come il Calisio, va ben oltre il risultato della gara in campo; a correre sul rettangolo di gioco non ci sono solo dei giocatori ma soprattutto i valori come quelli dell’amicizia, della lealtà, del rispetto e del divertimento.



1
Create a website